Back to top

Vanno adottate due regole principali. La prima è quella di accendere un habano con una fiamma inodore; si utilizzi sempre un accendino a gas butano, un fiamifero di legno o un pezzetto di lamina di cedro.Meglio non utilizzare un accendino a benzina, un cerino o una candela poichè il suo aroma si impregnerà nell’habano.

La seconda regola è quella di prendersi il proprio tempo e realizzare una buona accensione. Non c’è nulla che possa rovinare il godimento di un habano come un’accensione scorretta.

Occorre tenere la boquilla(*) a circa 90 gradi dalla fiamma e fare girare il sigaro fino a quando la superficie è accesa in modo uniforme. Porre l’habano tra le labbra e, mantenere la fiamma ad un centimetro dalla bouquilla, aspirare fino a quando la fiamma non sia arrivata all’habano. Continuare il processo di rotazione dell’habano. Soffiare dolcemente sulla parte accesa dell’habano per comprovare che sia acceso in modo uniforme.

Il processo di accensione del sigaro con le labbra può essere considerato “superfluo” in quanto risulta sufficiente la sola accensione esterna dell’habano. Risulta comunque prassi consigliata, soprattutto per chi ha poca esperienza col fumo.

(*)

Bouquilla: parte del sigaro deputata all’accensione.

(*)

**Cfr: Diadema s.p.a, COME NASCE UN HABANO, Genova, pg. 32